Open All Night

Esplorazioni notturne della rete

Perché rivolgersi a un’agenzia investigativa di Milano

Milano è la città italiana del business, dove fioriscono attività e aziende, frequentata da milioni di turisti e affaristi, abitata da migliaia di lavoratori, decine di migliaia di famiglie. In un contesto così affollato e fiorente, molti sono i motivi per scegliere di affidarsi a un’agenzia investigativa a Milano. Tutelare il proprio business, il proprio patrimonio o addirittura la propria libertà e i propri diritti è sempre più difficile perché a sfidare ogni essere umano ci sono sempre in agguato la concorrenza sleale, l’infedeltà matrimoniale, le accuse ingiustificate, l’occultamento di fatti e prove.

Le agenzie investigative si occupano di scoprire la verità a vantaggio di chi detiene la ragione o vuole tutelarsi e prevenire. Può accadere di averne bisogno nella vita familiare o lavorativa ed è quindi importante sapere in quali casi ci si può avvalere di questo servizio totalmente legale e come scegliere l’agenzia cui rivolgersi.

Agenzie di investigazione per proteggere un’azienda

In ambiente lavorativo l’intervento di un investigatore privato può essere determinante in numerose situazioni: ad esempio per determinare l’identità di un candidato o di un potenziale nuovo socio che sembrino sospetti o che si ritiene possano ledere l’immagine dell’azienda o avere interessi di concorrenza sleale; per scoprire se un dipendente si assenti ingiustificatamente dal lavoro o prevenire lo spionaggio industriale, per ottenere rapporti per il recupero crediti o salvaguardare il patrimonio aziendale. Quasi mai, però, è possibile scoprire la verità senza contravvenire alla legge o scavalcare la privacy di altre persone. È qui che entra in gioco un professionista e affidarsi ad un’agenzia investigativa, a Milano,  è la salvezza di grandi e medie imprese.

Servizi di investigazione per piccole imprese

Le piccole imprese spesso sono quelle che meno si tutelano in questo senso. La tendenza maggiore è quella di pensare che pochi avrebbero interesse a screditare o svantaggiare una piccola impresa. Questo modo di pensare, invece, è proprio il punto di forza del disonesto. Chi vuole eliminare la concorrenza lo farà partendo da chi è più debole o più sprovveduto, da chi si fida con più facilità. Spesso il fallimento di un commerciante o di un professionista si etichetta come semplice sfortuna o scarso talento. Invece spesso basta una piccola scelta sbagliata come accettare di entrare in società con una persona malfidata o assumere un dipendente non interessato alla crescita dell’attività che lo assume. Un’agenzia investigativa può prevenire queste scelte e informare i clienti su come tutelare il proprio piccolo e prezioso business.

Investigatori privati a Milano a tutela dei minori

I genitori sono sempre molto apprensivi nei confronti dei minori e questo spesso lede la vita familiare e ricade sul minore manifestandosi con un calo del rendimento scolastico, una scarsa vita sociale, frustrazione e uno scorretto sviluppo del carattere. Il minore ha bisogno di libertà crescente da parte del genitore, ma questo non significa che non debba essere protetto da scelte sbagliate come cattive frequentazioni, abusi (bullismo, pedofilia, violenza) e uso di alcol o droga.

Se si ha il sospetto che il minore nasconda al genitore qualcosa di rischioso, è bene rivolgersi ad un’agenzia investigativa di Milano. Qualificati professionisti chiariranno i sospetti del genitore evitando così di ledere la vita familiare, sociale e privata del minore e tutelandolo allo stesso tempo dai tanti rischi della società odierna. Inoltre, un’agenzia investigativa può rivelarsi molto utile nel determinare l’affidamento di un minore nei casi di divorzio.

Proteggere la serenità familiare con un investigatore privato

L’agenzia investigativa è una realtà che concorre alla serenità familiare. Come? Prevenendo intuili separazioni e avvalorando quelle motivate. In caso di sospetto di infedeltà ad esempio, si può accusare ingiustamente un partner rischiando una relazione stabile e duratura senza alcun vantaggio. Se, invece, l’infedeltà è reale, sarà possibile appurarlo tramite l’intervento di un investigatore privato, nel massimo rispetto della legge.

Le prove ottenute permetteranno di determinare il reale valore di un assegno di mantenimento attraverso le attività di indagine. Nelle grandi città, il divorzio è una realtà tristemente molto presente e anche per questo bisogna sapersi tutelare. Ecco perché può rivelarsi fondamentale affidarsi ad un’agenzia investigativa a Milano.

L’intervento di un’agenzia investigativa in caso di persona scomparsa

Le maggiori agenzie di investigazione sono dotate di formazione e preparazione tecnica specifica del personale in caso di persona scomparsa. Davanti a queste emergenze è importante seguire uno schema che privilegi la tempistica, per aumentare le probabilità di ritrovare la persona scomparsa viva, risalendo ad ogni minima informazione che possa rivelarsi utile nelle indagini.
Si tratta di un compito estremamente delicato e gli investigatori privati si pongono come validi alleati delle Forze dell’Ordine, nonché del cittadino, nel raggiungere l’obiettivo.

Come scegliere l’investigatore privato

È preferibile affidarsi ad un investigatore privato che abbia alle spalle un’intera agenzia di investigazione. Questo perché diversi professionisti, specializzati in varie aree, possono concorrere insieme alla buona riuscita dell’operazione. Un altro ottimo criterio di valutazione è quello dell’esperienza. Verificare o richiedere sempre il portfolio dei professionisti in questione e trovarvi una lunga lista di successi, anche nel proprio ambito di necessità, fornisce un’alta percentuale di sicurezza. Ultima, ma non certo per importanza, è la licenza. Può succedere di incappare in falsi investigatori non autorizzati. In tal caso, per non rischiare di violare la legge, è importante lasciar perdere immediatamente il soggetto e rivolgersi ad un vero investigatore privato.

L’oroscopo sempre aggiornato

L’oroscopo risulta essere un tipo di servizio che viene sfruttato da un grande numero di persone e che permette loro di poter affrontare la vita di tutti i giorni nel migliore dei modi.
Ecco un buon servizio completo che merita la massima attenzione.

L’oroscopo offerto da Sky

Il servizio dell’oroscopo di Sky, presente alla pagina di http://oroscopo.sky.it/, riesce a contraddistinguersi in maniera abbastanza positiva visto che questo viene aggiornato in maniera costante e senza alcun tipo di complicazione.

Si tratta di un servizio che garantisce un risultato finale abbastanza soddisfacente che riesce permette di scoprire un tipo di informazione buona che non deluderà assolutamente le aspettative degli appassionati dell’oroscopo stesso.

I diversi tipi di previsione

L’oroscopo della pagina d Sky permette di scoprire la previsione della data odierna ma anche quella del futuro, intesa come l’indomani, della settimana, mese ed anche dell’anno.oroscopo-oggi-660x330

In tutti i casi sarà possibile notare come, la previsione, riesce ad offrire un tipo di informazione abbastanza piacevole da sfruttare, visto che tutti i vari argomenti vengono trattati in maniera professionale e soprattutto semplice.

Il tipo di informazione

Il tipo di informazione presente nell’oroscopo della pagina di Sky è molto leggera: non si parla di un testo noioso che potrebbe rendere meno piacevole la lettura, ma di uno scritto in paragrafi che garantisce la possibilità di poter comprendere le varie informazioni senza difficoltà alcuna.

Grazie alla suddivisione in paragrafi, questo oroscopo permette di conoscere diversi dettagli che potrebbero riguardare il proprio segno zodiacale e che riescono a far cambiare modo di affrontare una situazione alle persone.

L’oroscopo orientale

Oltre alle classiche previsioni sarà possibile anche sfruttare la versione orientale dello stesso, che garantisce quindi la possibilità di poter ottenere un tipo di informazione precisa sotto ogni aspetto.

In questo caso, dopo la conversione del segno dell’oroscopo classico in quello cinese, sarà possibile leggere un testo abbastanza semplice con un tipo di previsione differente che permette di avere un quadro differente delle situazione, che può essere definito come complementare e che lascia pochi spazi ai dubbi di ogni genere.

 

Salute e benessere: tutti gli aggiornamenti

Notizie salute e benessere: dove trovarle

Sono sicuramente in molti ad essere alla ricerca di un sito affidabile dove poter trovare tutte le notizie di salute e benessere aggiornate in tempo reale. Notizie, curiosità ed approfondimenti utili potranno essere consultati direttamente sul portale.

Sky Tg24 dà infatti la possibilità di scoprire moltissime notizie utili e curiosità sul mondo della salute per non perdersi nulla e rimanere sempre aggiornati. Un portale affidabile e che viene scelto da un numero sempre maggiore di utenti che vuole conoscere tutto ciò che serve su salute e benessere.

Questa è solo una sezione del sito di news Sky Tg24, un portale conveniente perché si potranno trovare tutte le maggiori informazioni su tutte le altre notizie anche. Ci si potrà aprire un mondo nel momento in cui ci si collega al sito di Sky Tg24 nell’apposita area salute e benessere con tantissime news e curiosità davvero molto interessanti.

Sky Tg24 salute e benessere

Il sito tg24.sky.it/tg24/salute-e-benessere/home.html è il meglio per coloro che cercano un portale con continui aggiornamenti sul mondo della salute. Infatti qui ci sono una serie di sezioni interessanti con notizie che provengono da ogni parte del mondo e che analizzano attentamente anche studi ed analisi effettuate nei principali centri a livello mondiale. salute-e-benessere

Collegarsi al sito Sky Tg24 diventa così una conveniente opportunità culturale per scoprire tutto ciò che non si conosceva prima. Notizie di salute e benessere che si adattano a tutti: non solo quindi a coloro che sono pratici di temi scientifici.

Inoltre si potranno trovare tantissimi consigli utili per migliorare il proprio stile di vita: dalle ultime notizie sull’alimentazione fino ad arrivare alle malattie più diffuse e a quelle nuove. Le notizie disponibili su Sky Tg24 sono tantissime e perciò si potrà navigare cercando quelle più interessanti: nessun altro portale del web dà accesso ad un numero di news di salute e benessere talmente ampio.

Come funziona il sito Sky Tg24

L’area salute e benessere del sito Sky Tg24 è sicuramente molto conveniente per diversi motivi. Innanzitutto si potrà accedere in maniera del tutto gratuita senza dover pagare nulla o effettuare una registrazione. Non solo coloro che hanno già un abbonamento alla pay tv potranno accedere all’area salute e benessere del sito Sky Tg24.

In home si potranno trovare le notizie più recenti inerenti salute e benessere e che permetteranno di scoprire gli aggiornamenti più recenti in merito a questo mondo. Non manca sicuramente anche la possibilità di interazione mediante l’area foto e video in cui si potranno trovare tanti contenuti utili per approfondire al meglio le notizie di salute e benessere.

Senza dimenticare gli approfondimenti degli esperti che permetteranno di conoscere per bene anche le notizie più curiose. Inoltre si potrà accedere anche all’apposito forum Sky Tg24 per poter scambiare qualche idea con altri utenti della piattaforma di tutta Italia. Un’occasione davvero molto conveniente e che nessuno potrà lasciarsi sfuggire per nulla.

Investigazioni: tipologie e caratteristiche delle indagini private

Investigazioni: cosa sono e a che servono?

L’investigazione è un’attività di indagine finalizzata alla ricerca di prove che possano avallare o confutare una verità presunta. Le attività investigative sono ammesse dalla legge italiana in due ambiti: quello civile-penale (legato alle indagini inerenti alla repressione e alla prevenzione dei crimini), e quello privato, in riferimento alla possibilità di dedurre elementi che possano accertare l’esistenza di una determinata situazione.

Nel campo giudiziario le investigazioni sono svolte da organi il cui potere è riconosciuto dalla legge: trattasi di magistrati e organi giudiziari che indagano al fine di trovare un colpevole, risolvere un caso o prevenire un reato. Nel settore privato l’investigatore è una figura dotata di licenza il cui compito (assegnato da un soggetto che ne abbia diritto mediante un rapporto di mandato) si concretizza in una serie di attività di controllo, limitate dalle norme sulla privacy e dal diritto penale.

Continue reading

Offerte Black Friday: come funziona in Italia

Sale la febbre per gli sconti del black friday, la giornata dedicata allo shopping pre-natalizio e che riserva offerte imperdibili e sconti vantaggiosi a tutti coloro che in strada, nei centri commerciali o sugli store on line si dedicano all’acquisto sfrenato di articoli di ogni genere, che vanno dall’abbigliamento ai dispositivi elettronici.

Come tutti i grandi eventi, anche il black friday vanta origini statunitensi, cade il venerdì successivo al giorno del ringraziamento – il thanksgiving – ed è la giornata in cui le vendite si incrementano toccando picchi altissimi.

Continue reading

Rilevazione presenze e controllo accessi: la tecnologia RFID

Negli ultimi anni si sente sempre più parlare di tecnologie RFID, soprattutto nel settore della rilevazione presenze, del controllo accessi e nella comunicazione tra smart card e lettori. Ma cos’è precisamente questa tecnologia e come mai ha avuto un successo così rapido?

La RFID è una tecnologia a radio-frequenze: il nome, infatti, è un acronimo delle parole inglesi Radio-Frequency Identification (ID, in inglese, indica proprio l’identificazione). Quindi, la RFID permette un’identificazione di determinati oggetti tramite una comunicazione in radio-frequenze. Come si può facilmente immaginare, questa tecnologia è nata per scopi militari ma ha avuto un facile sviluppo anche nel mondo civile, dapprima solo nel settore puramente merceologico, in seguito in settori sempre più ampi. Oggi, infatti, la RFID viene utilizzata per il controllo degli accessi e la rilevazione presenze e per l’identificazione di oggetti e persone.

Continue reading

Fantacalcio: si avvicina la nuova stagione

Fantacalcio 2016/17

Anche quest’anno Sky propone agli utenti ed appassionati l’iscrizione al Fantascudetto, ovvero una sorta di fantacalcio online con tanti premi in palio e divertimento assicurato. Per iniziare a giocare e competere con i concorrenti alla vittoria finale, occorre essere registrati al sito di Sky e quindi accedere al Fantascudetto per iniziare a costruire la propria squadra.

La piattaforma assicura agli utenti che intendono partecipare un’assoluta corrispondenza con le prestazioni reali dei giocatori acquistati di Serie A, in modo da rendere la competizione più realistica ed avvincente possibile.

Fantascudetto Sky: le regole base

Per creare il proprio team nel Fantascudetto, occorre seguire le indicazioni date dalla piattaforma che sono del tutte analoghe a quelle date dagli altri siti di fantacalcio online. I concorrenti hanno a disposizione un budget di 300 fantamilioni con cui devono acquistare 18 calciatori di Serie A per la rosa con delle precise misure per i vari ruoli del campo, o meglio: deve esserci un numero minimo di portieri, così come di difensori, centrocampisti ed attaccanti.

Il mercato, che è possibile fare in base alle quotazioni fornite dalla piattaforma, deve essere completato in larga parte per l’inizio della prima giornata di Serie A, in modo da schierare la prima formazione ed iniziare a fare punti.

Nonostante ciò, dato che il mercato di massima serie va avanti fino all’ultimo giorno di agosto, è possibile fare delle modifiche alla rosa tramite un’apposita opzione. La formazione schierata ogni giornata comprende 11 titolari ed un numero prefissato di moduli utilizzabili, oltre alla panchina e ad eventuali esclusioni. La scelta dei moduli obbliga il gestore del team a schierare un numero minimo di calciatori per tutti i reparti e non solo gli attaccanti, che solitamente consentono di fare punti bonus.

Sommando i punti ottenuti dai singoli giocatori e contando tutti i bonus ricevuti dalla piattaforma, per cui è necessario consultare tutto il regolamento, si ottengono i punti di un turno di fantascudetto. Va da sé che la vittoria finale venga attribuita al team con più punti accumulati nel corso del campionato.

Divisioni e coppe nel fantascudetto

Per poter concorrere alla vittoria finale del primo premio, è assolutamente consigliato iniziare a partecipare sin dalla prima giornata, in modo da iniziare a fare i primi punti utili alla classifica. Nonostante ciò, con Fantascudetto è possibile iscriversi e giocare al fantacalcio per tutta la stagione, in modo da poter partecipare alle estrazioni per i premi minori.

E’ importante ricordare che la piattaforma consente di creare fino ad un massimo di 3 squadre per la competizione e che ognuna di esse concorre singolarmente alla vittoria finale dei premi. Oltre al Fantascudetto, infatti, la piattaforma mette a disposizione dei premi anche per la FantaCoppa, una sorta di campionato parallelo a cui prendono parte automaticamente tutti coloro che hanno completato l’iscrizione entro le prime tre giornate del torneo. fantascudetto-e1282899077259

Le squadre che vi entrano a far parte sono sorteggiate ed inserite casualmente in alcuni gironi da dieci squadre, il cui passaggio poi dà l’accesso alle fasi finali ad eliminazione diretta. Per vincere la FantaCoppa occorre ottenere la vittoria in tutti gli scontri diretti che seguono la fase a gironi.

Un’altra invenzione della piattaforma sono le divisioni. Si tratta di uno stratagemma per consentire agli utenti di giocare per tante possibilità di premi senza esserne escluso a priori dopo i primi risultati negativi. Con le divisioni, infatti, si viene selezionati per disputare tre mini-campionati stagionali che prevedono ognuno un importante premio in palio per il vincitore finale.

Fantascudetto: uno sguardo ai premi

Quanto ai premi, ci sono davvero tutti i motivi per iniziare a giocare al fantacalcio con questa piattaforma. Il vincitore della classifica finale nazionale del Fantascudetto si aggiudica la nuova Fiat 500X, un’automobile sportiva e moderna.

Per il secondo posto prevista la consegna di un televisore curvo della Samsung di ultima generazione, mentre per il gradino più basso del podio c’è in palio una Go Pro Hero 4. Gli altri premi arrivano fino alle prime 15-16 posizioni.

Per quanto concerne la FantaCoppa, il vincitore ottiene un fantastico biglietto per viaggiare in tutto il mondo ed il finalista un Galaxy Tab di ultimo modello. Importanti anche i premi di giornata e delle divisioni: in palio una Xbox One ed un fantastico orologio Smartwatch.

Non perderti i consigli sul fantacalcio degli esperti di Sky!

I piloti dei top team della moto gp per il 2017

Moto GP 2017: come si sono mossi i top team

La griglia di partenza della moto gp per il 2017 è ormai quasi del tutto delineata, con i “top team” che dopo la decisione di Lorenzo che ha dato il via all'”effetto domino”, si sono mossi per creare le squadre dell’anno venturo. Sono molte le novità che attendono gli appassionati all’inizio della prossima stagione.

Yamaha: si chiude il rapporto con Lorenzo

L’intenzione della casa nipponica era quella di riuscire a continuare a lavorare con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, nonostante i rapporti tra i due non siano buoni a causa di quanto avvenuto al termine della stagione passata.

Alla fine però, la Yamaha è riuscita a trovare l’accordo con Rossi, la cui intenzione era quella di continuare con la scuderia di Iwata e che vi correrà probabilmente fino a fine carriera. Il pesarese ha firmato un biennale, ma il suo compagno di squadra non sarà Lorenzo, che ha deciso di cambiare aria non volendo probabilmente continuare a dover dividere lo stesso tetto con Rossi.

Lo spagnolo ha quindi accettato le lusinghe della Ducati e nella moto gp del 2017 correrà per la casa italiana, con il dichiarato obiettivo di riuscire dove anche Rossi ha fallito, ovvero vincere il titolo.

A prendere il posto dell’attuale campione del mondo sarà un altro spagnolo, classe 1995 Vinales, centauro di grande prospettiva che può vantare un titolo in Moto 3 e un’ottima stagione d’esordio nella classe regina, dove quest’anno ha già conquistato un podio e dove è costantemente sugli stessi tempi dei migliori. La curiosità di tutti, addetti ai lavori e tifosi, ruota intorno alla convivenza tra il campione italiano e il giovane iberico.

Cosa succederà se nella prossima stagione di moto gp, con una moto competitiva come la Yamaha, il ventunenne spagnolo dovesse fare tempi migliori di Rossi? Quello che è sicuro già da ora è che per lui si tratta della più importante occasione della sua giovane carriera.

Honda: la parola d’ordine è continuità

La Honda ha scelto la strada della continuità, decidendo di continuare anche l’anno prossimo con Pedrosa e Marquez. Alla base di questa volontà il fatto che si parla di due piloti molto forti e tra cui non vi è una rivalità che possa mettere a rischio gli obiettivi della squadra.

Se sul rinnovo di Marquez non c’erano dubbi, specie dopo la scelta della Ducati, la quale ha puntato su Lorenzo, qualche certezza in meno c’era in merito alla permanenza di Pedrosa, che alcune voci davano attratto dal progetto della KTM, la quale l’anno prossimo farà il suo esordio nella classe regina. Alla fine però Dani Pedrosa ha scelto di continuare a correre con la moto con cui ha iniziato la carriera nelle classi minori e dove ha ottenuto le maggiori soddisfazioni in 125 e 250.

Ducati: assalto al titolo con Lorenzo

Il colpo del mercato piloti lo ha senza dubbio piazzato la Ducati, che per due anni, a partire dalla prossima stagione di moto gp, si è garantita le prestazioni del tre volte campione del mondo Jorge Lorenzo.

Il pilota andrà a guadagnare qualcosa come 25 milioni di euro nei due anni di permanenza a Borgo Panigale, ma il motivo per cui ha deciso di cambiare è senza dubbio la sua volontà di non dover più correre nella stessa squadra di Rossi e di voler provare una sfida affascinante come quella di portare la Ducati sul tetto del mondo: qualcosa che non è riuscito nemmeno a Rossi. A dividere il box con Lorenzo sarà Dovizioso, che ha vinto il ballottaggio con Iannone.

La Suzuki si rifà il lookMotogp_300

Chi nella prossima moto gp cambierà totalmente la coppia di piloti è la Suzuki, che ha dovuto dire addio a Vinales e Espargaro. La scelta per l’anno prossimo è caduta su Iannone, a cui la Ducati ha come detto preferito Dovizioso.

La casa giapponese punta molto sul pilota italiano, il quale ha accettato la proposta allettato da una scuderia in cui la prospettiva è quella di essere il primo pilota, visto che il suo compagno di squadra sarà il classe 1995 Rins, che sta facendo molto bene in Moto 2.

Aprilia e KTM: scelte per crescere

Anche l’Aprilia cambierà piloti per la prossima stagione di moto gp. La casa italiana ha trovato infatti l’accordo con Espargarò e ha poi deciso di puntare forte su Sam Lowes, centauro britannico che attualmente corre in Moto 2.

La KTM, che esordirà ufficialmente nella classe regina nel 2017, ha deciso di puntare per il suo primo anno tra i “grandi” su Bradley Smith, scelto già all’inizio di quest’anno e su Pol Espargaro, che quindi correrà contro il fratello.

Giochi Olimpici: i favoriti nell’atletica leggera maschile

L’atletica leggera si prepara ad esordire a Rio 2016

I giochi olimpici sono partiti l’8 agosto e l’assegnazione delle medaglie è già iniziata. Tuttavia sono tanti gli appassionati che aspettano con trepidazione il 12 agosto, ovvero il giorno in cui entrerà in scena quella che non si può che definire “la regina dei giochi olimpici”, ovvero l’atletica leggera, che con i 47 ori che mette in palio grazie alle varie discipline in cui si sviluppa risulta essere lo sport che mette in palio più medaglie.

La domanda che molti appassionati si fanno è quella più ovvia a pochi giorni dal via: chi sono i favoriti per la vittoria finale nelle discipline più importanti? Questa domanda risulta assai gettonata specie per quanto riguarda l’atletica maschile e non potrebbe essere altrimenti vista la presenza di un signore di nome Usain Bolt.

Le gare di velocità: Bolt, ma non solo

Per quanto riguarda il sinonimo di favorito quando si parla di atletica leggera in questi giochi olimpici, questo non può che essere Usain Bolt, atleta capace da solo di catalizzare davvero l’attenzione di tutto il mondo, dai tifosi agli addetti ai lavori.

L’atleta giamaicano, che abbandonerà le competizioni proprio dopo questi giochi olimpici a cui è arrivato da leggenda con i record del mondo sui 100 e sui 200 metri e i 6 ori conquistati nelle due precedenti olimpiadi, vuole lasciare da leggenda immortale.

Per fare questo vuole vincere nuovamente nei 100, nei 200 e nella 4×100. Indubbiamente è favorito in tutte e tre le gare, ma gli avversari non mancano, a cominciare dai 100 metri, dove oltre al solito Justin Gaitlin dovrà guardarsi anche da Trayvon Bromell, che molti danno come possibile grande sorpresa. rio-olimpiadi-2016

Per quanto riguarda le altre gare, cominciano dai 400 metri, la lotta sarà probabilmente tra due atleti che hanno trionfato rispettivamente a Pechino 2008 e a Londra 2012, ovvero l’americano Merritt e Kirani James, atleta di Grenada che ha vinto quattro anni fa.

Tuttavia non va sottovalutato Wayde Van Niekerk, che pur non essendo in ottima condizione è pur sempre il campione del mondo in carica. Il duello tra USA e Giamaica, oltre che rinnovarsi nella 4×100 accenderà anche i 110 ostacoli, dove la corsa all’oro sarà quasi certamente una questione tra gli americani Devon Allen e David Oliver e Omar McLeod, connazionale di Bolt.

Meno incertezza sembra invece esserci nei 400 ostacoli, dove gli USA dovrebbero riuscire a vincere facilmente grazie all’americano Kerron Clement.

Le gare di mezzofondo e fondo: un finale già scritto?

Che il Kenya faccia incetta di medaglie nelle gare di fondo e mezzofondo sembra una delle verità incontrovertibili ormai da diversi anni. Negli 800 metri il discorso sembra già chiuso ancora prima di scendere in pista, perchè tutti, probabilmente anche gli avversari, vedono David Rudisha come imbattibile.

Discorso simile, ma con sfumature diverse, quello che va fatto per quanto riguarda i 1500 metri di questi giochi olimpici: se è vero che Asbel Kiprop sembra e certamente è il super-favorito, va però detto che in questa gara anche l’attuale campione olimpico, ovvero l’algerino Makhloufi, potrebbe dire la sua.

Anche i 3000 siepi sembrano destinati a parlare keniano, vista la presenza di Kemboi, che ha vinto per ben due volte i giochi olimpici in questa specialità e del connazionale Kipruto. Il dominio keniota, che si dovrebbe palesare anche nella maratona grazie alla classe di Biwott e Kipchoge, dovrebbe essere interrotto nei 5000 e nei 1000 metri, che anche in questi giochi olimpici vedono come strafavorito il britannico Farah, il quale però dovrà guardarsi dagli etiopi, vogliosi di riprendersi lo scettro dopo anni di sconfitte. Infine va detto della marcia, dove sulla media distanza, ovvero i 20 km, vi è il nipponico Takahashi come primo favorito, mentre nella 50 km sembra avere grandi possibilità di successo il francese Diniz.

I favoriti nelle altre discipline

Nel salto in alto si prospetta una sfida affascinante tra l’ucraino Bondarenko e l’atleta del Qatar, ovvero Mutaz Essa Barshim, mentre nel salto in lungo e in quello triplo l’oro sembra una questione tutta americana.

Nell’asta invece dovrebbe ridere la Francia, grazie a Renaud Lavillenie. Infine bisogna porre l’accento sull’incertezza che regna nelle gare dei lanci, dove però sembra essere la Germania la maggiore candidata a fare la “parte del leone”.

Storia di Mauro Laus

Mauro Laus, Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, nasce a Lavello (Pz) il 7 agosto del 1966. Vive la sua prima giovinezza in Basilicata, si diploma all’Istituto Tecnico Industriale di Melfi come perito industriale e, successivamente, va a vivere a Torino dove si iscrive all’università per frequentare la facoltà di Giurisprudenza in cui, poi, si laurea.

Il suo curriculum

Agli inizi degli anni novanta Laus comincia a sfruttare le proprie competenze manageriali, improntate alle strategie commerciali nel settore terziario, diventando presidente di una cooperativa di servizi che guiderà fino al 2014, anno in cui rinuncerà al ruolo di presidente per potersi dedicare costantemente alla politica. Il suo obiettivo, che è ridare credibilità alle istituzioni con particolare riguardo alla cultura della legalità, alla Scuola e al mondo del lavoro, si concretizza nel 2005 nella lista de “La Margherita”, quando viene eletto al Consiglio Regionale del Piemonte con 8.950 preferenze. Nel 2006 dà slancio al dibattito rivolto alla creazione del Partito Democratico unendo in un unico gruppo il Ds e La Margherita. Fra il 2007 e il 2008 diviene prima Segretario de La Margherita e, in seguito, Vice Segretario del Pd.
Per il suo continuo impegno viene eletto ancora una volta, nel 2010, come Consigliere Regionale, con 7.549 voti, ed è anche Vicepresidente in Regione della commissione Cultura. Ma la sua escalation non termina qui, perché, nel 2014, viene nuovamente rieletto con quasi 8.000 voti di preferenza e diviene anche Presidente del Consiglio Regionale.

Le idee e le attività di Mauro Laus

Mauro LausL’obiettivo del Presidente Mauro Laus è quello di educare i giovani, partendo dalla Scuola e dalle altre istituzioni, contro ogni discriminazione e all’accettazione delle diversità fra le persone, che siano diverse per colore di pelle, sesso, religione, nazione, ecc. Egli continua determinato la lotta per tagliare la Spesa Pubblica ed esprime indignazione per la burocrazia che, essendo stata per anni fiscalmente poco snellibile, continua ad impedire lo sviluppo con conseguente disimpiego dei giovani nel mondo del lavoro. Sotto la sua presidenza il Consiglio Regionale ha chiuso il rendiconto finanziario del 2015 con un risparmio di quasi 7 milioni di euro.

Dal suo profilo Facebook

Come è osservabile dal suo profilo Facebook, Mauro Laus si è di recente occupato di consegnare una petizione con oltre 300 firme per la tutela della figura professionale dell’infermiere pediatrico, il che denota il suo continuo aiuto ai più giovani, come i bambini, e a chi se ne occupa. Sul social, Laus esprime quanto siano importanti le istituzioni contro l’odio xenofobo e racconta dell’incontro con il direttore del Cif-Oil per firmare il nuovo accordo che rinnova la collaborazione fra l’assemblea regionale e l’agenzia dell’ONU, col fine di organizzare attività formative in ambito di normativa estera del lavoro e media. Prosegue, inoltre, l’attività del sito Piemonte for you, in lingua inglese, gestito dal Consiglio Regionale e dal Ceipiemonte.

« Older posts

© 2017 Open All Night

Theme by Anders NorenUp ↑